Persone negative come riconoscerle come difendersi

Sono potenzialmente molto dannose, possono fare decisamente male le Persone negative come riconoscerle come difendersi

Persone negative come riconoscerle
Persone negative come riconoscerle
Ne avevo sentito parlare, in diversi incontri me ne avevano raccontate di storie sulle Persone negative come riconoscerle come difendersi. Osservavo quella persona mentre continuava a lamentarsi di come la gente lo evitasse, della sua perenne difficoltà ad instaurare nuovi rapporti, farsi nuove amicizie o semplicemente avvicinare ragazze per scambiare solo due parole.
Leo (nome di fantasia), non smetteva di brontolare, non riusciva ad amare nulla della sua vita, dal lavoro ai passatempi, tutto si trasformava in breve tempo in sofferenza, resistenza, allontanamento e chiusura.

Parlandoci, mi resi conto di come oramai, il circolo vizioso delle convinzioni limitanti e dei modelli di vita fallimentari, non gli permettessero di rendersi conto che l'unica ed insostituibile fonte del suo disagio e dei suoi problemi, risiedeva nel suo modo di pensare e di conseguenza di agire.

Postura, il corpo parla e rivela il nostro stato d'animo

Il suo corpo, la postura per essere esatti, e, l'espressione del viso, trasmettevano, prima ancora delle sue parole, un messaggio di diffidenza, chiusura, rifiuto aprioristico, modelli oramai assunti, accettati e totalizzati a tal punto da rendere automatica la loro attivazione ad ogni micro stimolo.

Apparentemente, Leo, ogni qual volta si presentava l'occasione di fare nuove conoscenze, anche femminili, si armava delle migliori buone intenzioni, tuttavia, dopo esser riuscito a stabilire il contatto, iniziava subito a riversare sull'altro tutto il suo mondo interiore fatto di insicurezza, non accettazione, solitudine, rifiuto e via dicendo.

Arrivati fin qui, già possiamo comprendere come sia importante avere una idea chiara riguardo le Persone negative come riconoscerle come difendersi.

Leggi anche come Cambiare rapidamente e facilmente il tuo stato d'animo

Date queste premesse, capirete, che stabilire nuove relazioni, diventava appena appena problematico. Il fatto è che la gente vuole accanto a sé persone che le faccia sentire bene, meglio di quando stanno da sole. 

Una nuova amicizia, un rapporto di collaborazione, entrare in un gruppo che condivide lo stesso hobby, sono tutte azioni che richiedono una certa capacità di aggiungere qualcosa, certamente non di togliere a livello emotivo. 


Come ti presenti può fare la differenza

Se ti presenti come un cane bastonato, se inizi a lamentarti del fatto che nessuno vuol frequentarti, che le donne ti respingono manco fossi un appestato, se ti lamenti di continuo del lavoro che fai, se palesi il bisogno di stare in compagnia, allora devi sapere che tutte queste azioni o anche solo alcune di esse, non faranno altro che renderti una persona ancora più sola, evitata e isolata dagli altri. 

A nessuno piace avere una pesante palla al piede


Il motivo è che a nessuno piace avere nuovi amici lamentosi, palle al piede che si trascinano, teste che cercano spalle su cui piangere. Una persona del genere potremmo definirla "succhia vita" perché se non la eviti o se non sai come rimanerne immune, inizia piano piano a prendere la tua energia vitale con i suoi neuroni che, impregnati di connessioni negative, iniziano specchiarsi con i tuoi e, se non sei abbastanza forte, da portarli sulle tue frequenze, vibreranno verso quelle più basse. 

A questo punto, anche la tua chimica cambierà e il tuo stato d'animo inizierà a produrre quelle sostanze che sono proprie degli stati depressivi e malinconici. La domanda è: Vorresti al tuo fianco una persona del genere? 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo parere, cosa ne pensi?